750 400 QS Catering

Nell’era degli Sms le partecipazioni e i biglietti di ringraziamento sono un tocco di classe

L’invio delle partecipazioni di matrimonio si effettua tradizionalmente tre mesi prima della data del matrimonio. Inviando le partecipazioni troppo presto, infatti, si corre il rischio che le stesse vengano perse o dimenticate da chi le riceve. Il momento ideale per l’invio delle partecipazioni di matrimonio è sei settimane prima del matrimonio, con richiesta di conferma, due-tre settimane più tardi.

Esistono migliaia di disegni creativi per gli inviti di nozze, ma il consiglio è di scegliere qualcosa che si abbini al tema o al colore scelto per la cerimonia.  Le partecipazioni possono essere spedite oppure, in caso di contatti diretti, consegnate a mano.

Progettare, produrre e stampare i propri inviti a casa ormai è diventato di moda e chi si ritiene sufficientemente creativo potrà farlo raccontando un po’ della propria storia, dei propri interessi e del proprio amore. Ovviamente i meno temerari potranno progettare la partecipazione e poi farla stampare da una tipografia di fiducia.

Altra consuetudine è inviare un biglietto di ringraziamento a chi ha partecipato al matrimonio o ha mandato un regalo. Di solito si fa appena tornati dal viaggio di nozze. Meglio non aspettare troppo: in questo modo gli ospiti apprezzeranno il gesto e ricorderanno la bella giornata che sarà ancora fresca nella memoria.

Per il biglietto è possibile utilizzare un cartoncino personalizzato che faccia riferimento alla giornata che si è passata insieme o al momento speciale condiviso. Anche questo è possibile progettarlo e stamparlo a casa.

E’ buona norma, infine, inviare un biglietto di ringraziamento anche a chi ha collaborato alla realizzazione del proprio matrimonio, dal fioraio agli allestitori.